Aforismi sul gioco d'Azzardo

Sai che i cavalli sono più intelligenti dell'uomo. Non si sente mai parlare di un cavallo che fa bancarotta per aver scommesso su persone. Will Rogers

 

Il gioco d’azzardo è il miglior modo per ottenere nulla da qualcosa. Wilson Mizner

 

Giocare (dico del gioco grosso, il gioco d'azzardo che può portare la fortuna favolosa o l'irrimediabile precipizio), giocare non è divertente, nel senso leggiadro della parola. Anzi è una cosa, con quella tensione senza respiro, profondamente faticosa.Massimo Bontempelli, Il Bianco e il giocoeculturaNero, 1987

 

Un giocatore perde sempre. Perde denaro, dignità e tempo. E se vince, tesse intorno a sé una tela di ragno. Mosè Maimonide,

 

Un giocatore di carte dovrebbe sapere che una volta che il denaro sta nel piatto, cessa di essere suo. Jonathan Swift

 

Il poker consente di dimenticare tutto, compreso il fatto che non possiamo permetterci di giocare. Philippe Bouvard

 

Il gioco è sempre una perdita: di tempo, se non altro. Joan Fuster

 

ll gioco è un corpo a corpo con il destino. Anatole France

 

I tratti essenziali di ogni gioco: la simmetria, le leggi arbitrarie, il tedio. Jorge Luis Borges

 

Il giocatore d'azzardo quanto è più bravo nel suo mestiere, tanto più è disonesto. Publilio Siro

 

Nessun cane può correre così veloce come i soldi che scommetti su di lui. Bud Flanagan

 

Il senso del cavallo è un buon giudizio che trattiene i cavalli dallo scommettere sulle persone. W.C.Fields

 

Il gioco d'azzardo è il miglior modo per ottenere nulla da qualcosa. Wilson Mizner

 

L’unica cosa sicura della fortuna è che essa cambierà. Wilson Mizner

 

Se non sei un po’ spaventato quando entri in un casinò, o sei molto riccio, o non conosci abbastanza i giochi. VP Pappy.

 

Gioco d'azzardo. Passatempo il cui piacere consiste in parte nella coscienza dei propri vantaggi, ma soprattutto nello spettacolo delle perdite altrui. Ambrose Bierce

 

Il contrario del gioco non è ciò che è serio, bensì ciò che è reale. Sigmund Freud

 

Giocare significa fare esperimenti col caso. Novalis

 

Il gioco d'azzardo è una concorrenza troppo scoperta, senza veli, e come ogni sfacciata nudità offende il senso del pudore. Max Stirner


Un giocatore di carte dovrebbe sapere che una volta che il denaro sta nel piatto, cessa di essere suo. Jonathan Swift  

"Non puoi battere un tavolo da roulette, a meno che non rubi soldi da questo" Albert Einstein.

 

cavalli

Bibliografia Letteraria


AA.VV., La vita in gioco. Antropologia, letteratura, filosofia dell'azzardo, Marlin, 2006.


AA.VV., Il giocatore consapevole. Giochi di casinò, d'azzardo, di denaro, Nuovi Equilibri, 2004


Aczel,D.A.,Change-Dai giochi d’azzardo agli affari di cuore,Raffaello Cortina,Milano,2005


Altrove Rivista monotematica,Giochi, Editore Corso Bacchilega Cooperativa Giornalisti,Imola,2004


Cancrini Luigi, Schiavo delle mie brame, Edizioni Frassinelli, Piacenza 2003


Capitanucci D., Marino V. (a cura di), La vita in gioco? Il gioco d'azzardo tra divertimento e problema, Edito da:Franco Angeli (2002), Luogo: Milano


Caritas Italiana-Fondazione E.Zancan,Vuoti a perdere, Feltrinelli, Milano, 2004


Carlevaro,I.,Capitanucci,D.,Guida ragionata agli strumenti diagnostici nel disturbo di

GAP, CdROM, Edizioni Kans Dubais, Bellinzona, Svizzera, 2004


Cicala F. B., Il gioco d'azzardo. Saggio filosofico e critico sui giochi di azzardo, Marl

in, 2006


Cooper, M., L’ultimo posto in America. benvenuti nella nuova Las Vegas, LS International, Milano,2005


Croce M., Zerbetto R.,Il gioco & l’azzardo. Il fenomeno,la clinica,le possibilità di intervento, Franco Angeli Ed. Milano (2001)


D'Agati M., Giocare d'azzardo. Rituali e credenze tra incanto e disincanto, Stampatori Libreria, 2005.


Del Becchi N., I giocatori, Feltrinelli, Milano, 2000


Del Torre,R.,Requiem per la speculazione,Campanotto Editore,Pasian di Prato(Ud),2000


Rolando De Luca (a cura di), SOS azzardo - Familiari e giocatori chiedono aiuto, edito dall’Associazione AGITA - Centro Caritas dell'Arcidiocesi di Udine (Il libro verra' inviato gratuitamente a chiunque ne fara' richiesta: http://www.sosazzardo.it/_libri_SOSAzzardo.htm)


Ferrero Camoletto ,R.,Oltre il limite,Il Mulino,Bologna 2005


Cesare Guerreschi, L’azzardo si veste di rosa. Storie di donne, storie di gioco, storie di rinascita, Franco Angeli, 2008


Cesare Guerreschi, Giocati dal gioco, Edizioni S. Paolo, Cinisello B., 2000


Cesare Guerreschi, Il gioco d’azzardo patologico,Edizioni Kappa,Roma,2003


Cesare Guerreschi, Il gioco d’azzardo patologico e gli adolescenti, Campomarzo Editrice, 2006

Ist. di Studi Politici Economici e Sociali, Giochi, scommesse e lotterie:"italiani d'azzardo", Roma, 2000


Guglielmo Campione e Antonio Nettuno, Il gruppo nelle dipendenze patologiche, Edizioni Franco Angeli, Milano, 2007


Itaca Rivista monotematica Il gioco d’azzardo come dipendenza Alta stampa,Roma,2002


Jackson,S.,La lotteria,Adhelpi Edizioni,Milano,2007


Ladouceur R., Il gioco d'azzardo eccessivo - Vincere il gambling, Centro Scientifico Editore 2003


Lavanco Gioacchino. (2001), Psicologia del gioco d’azzardo, McGraw-Hill


Lavanco Gioacchino, Mauro Croce, Psicologia delle dipendenze sociali - Mondo interno e comunita', McGraw-Hill, Milano, 2008


Lupton,D.,Il rischio.Percezione, simboli, culture, Il Mulino, Bologna, 2003


Marazziti D., Ravizza L., Il gioco d’azzardo patologico: ma è davvero un gioco?, Edito da:Martin Duniz Ltd (2000), Luogo: Londra


Mazzocchi Silvana , Mi Gioco la vita, Edizioni Baldini Castoldi Dalai, Milano, 2008


Mazzocchi Silvana,Vite d’azzardo, storie vere di giocatori estremi, Edizioni Sperling & Kupfer,Milano,2002


Pani R., Biolcati R., Le dipendenze senza droghe. Lo shopping compulsivo, Internet e il gioco d'azzardo, UTET Università, 2006


Romani P., Le case da gioco, Ed. Commercio, Roma, 2000


Savron G. - De Luca R. - Pitti P. - Guerreschi C. , Psicopatologia e gioco d'azzardo: uno studio preliminare su un campione di giocatori d'azzardo patologici, 36,2, Rivista di Psichiatria, 2001


Savron,G.,De Luca,R.,Pitti,P.,Stati dell’umore e tratti di personalità in un campione di Giocatori d’Azzardo Patologici e dei loro familiari,38,5 Rivista di Psichiatria,Il Pensiero Scientifico,2003,


Savron,G.,De Luca,R.,Pitti P.,Terapia di gruppo con Giocatori d’aazzardo Patologici:risultati a 6,12,18 mesi di trattamento,42,3 Rivista di Psichiatria,Il Pensiero Scientifico,2007


Stagnani,V.,Sotto schiaffo,storie di usura,Progredit,Bari,2005


Stati dell'umore e tratti di personalità in un campione di Giocatori d'Azzardo, Rivista di psichiatria Il Pensiero Scientifico Editore 2003


Tillmann,A.,Una felicità persa al gioco,TEA,Milano,2004


Valleur,M.,Matysyak,J.,Sesso,passione e videogiochi. Le nuove forme di dipendenza,Bollati Boringhieri.Torino.2004


Willans,A., Gioco d’azzardo un affare di famiglia,Editori Riuniti,Roma,2000

 

lolme

Bibliografia Cinema


21 Blackjack

Ben Campbell è un timido e brillante studente di matematica che, avendo bisogno di pagarsi gli studi, trova nel gioco d’azzardo la soluzione ai suoi problemi finanziari. Grazie alle sue doti Ben viene reclutato in un team formato dagli studenti più dotati del college, team che svolge un’attività tanto particolare quanto redditizia: ogni weekend il gruppo muove alla volta di Las Vegas dove, utilizzando un sistema di calcolo ideato dal loro professore di matematica Micky Rosa, riesce a sbancare i casinò applicando la scienza al Black Jack. Sedotto dalla vita scintillante di Las Vegas, e dalla sua furba e sexy compagna di squadra Jill, Ben cederà alla pericolosa tentazione di forzare la mano al gioco...


Casinò

A Las Vegas, un giocatore d'azzardo viene assoldato dalla Famiglia per dirigere un casinò. Il suo sogno é quello di diventare ricco e rispettabile ma ad ostacolarlo sarà il carattere della moglie ed un suo amico gangster.


The cooler

Il film è incentrato sulla controversa figura di un Cooler, Bernie Lootz, assoldato in un grosso casinò americano. Il Cooler ha una funzione fondamentale: cercare di far perdere i clienti dello stesso casinò per cercare di dare profitto al proprietario di quest'ultimo e soprattutto non fargli perdere più del necessario. Ma nel susseguirsi delle scene Bernie troverà l'amore in una cameriera, la quale gli darà una grande fortuna... Ciò desterà quindi problemi al casinò....


La febbre del gioco

Un affermato cronista col vizio del gioco d'azzardo va a Las Vegas per un'inchiesta e si trova ripreso dalla passione per il tavolo verde. E s'inabissa.



Amore e morte al tavolo da gioco

Un giovanotto e la sua ragazza sono in gambissima al tavolo da gioco. Dovunque vanno, fanno saltare il banco. Il proprietario di un casinò si vendica crudelmente facendo uccidere il giovane. La ragazza recluta una banda di amici del morto disposti a tutto.


Rouders - Il Giocatore

Mike McDermott (Matt Damon) è un ex giocatore di carte, che ora però studia legge e ha una ragazza. Ma quando un vecchio amico uscito dal carcere si trova in grossi guai economici, Mike decide di tornare al tavolo verde per aiutarlo.


Regalo di natale

Di Pupi Avati, con Diego Abatantuono, Carlo delle Piane, Gianni Cavina, Alessandro Haber. Un film sul poker italiano. E' la notte di Natale: in una villa ottenuta in prestito, quattro amici organizzano un poker per spennare Santelia (Delle Piane), un industriale ricco e antipatico. Franco (Abatantuono), gestore di un cinema, è il più bravo e vince: ma Santelia ha i nervi saldi. Nella mano decisiva, Franco ha un Full d'Assi, punta una grossa somma: Santelia, che ha preso una carta, rilancia giocandosi qualche centianio di milioni. Dopo una pausa di terribile incertezza, Franco va a vedere: Santelia ha un Colore di picche e vince la mano. Le fasi della partita sono da vedere e rivedere. Film Super Cult.


La rivincita di Natale

Cinque individui profanano la sacralità della notte di Natale giocando una ferocissima partita a poker. E' Franco Mattioli (Diego Abatantuono) a uscirne imprevedibilmente spennato. 17 anni dopo lo stesso Franco tenterà di replicare quella notte terribile, per poter attuare finalmente la sua rivincita nei confronti dell'astuto avvocato ed industriale Antonio Santelia (Carlo Delle Piane). Convinto di aver portato dalla propria parte Lele (Alessandro Haber) e Ugo (Gianni Cavina) - due degli infidi compagni del tavolo verde che fu - Franco è ormai convinto di aver incastrato il subdolo truffatore e di poter finalmente riscuotere la sua Rivincita di Natale...


California Poker

Due appassionati giocatori di poker si trovano in un raduno di giocatori e presto diventano amici. Da allora dividono momenti fortunati ed altri meno felici sino a quando si ritrovano a giocare la partita della vita


Cincinnati Kid

Cincinnati Kid è un giovane campione che sta sbancando ai tavoli da gioco di New Orleans. In città non ci sono più avversari per lui, e il Kid sta già pensando di trasferirsi, quando arriva Lancey. Questi è una vecchia volpe, universalmente riconosciuto come il Numero Uno ed è venuto in città proprio per sfidare Cincinnati. Si scatenano le scommesse e gli armeggi poco puliti intorno all'incontro. Il Kid non è nelle migliori condizioni psicologiche, anche per via di una vita sentimentale troppo complicata.


Shade - Carta vincente

Siamo davanti a tre truffatori pronti a rischiare qualunque cosa pur di portare a termine il colpo della loro vita. Finalmente, grazie ad una serie di circostanze, riusciranno a mettere le mani su un bottino che li renderà molto ricchi. C’è solo un problema: la persona derubata è un gangster assetato di vendetta! Le cose si complicheranno ulteriormente quando il trio deciderà di sfidare il re del poker d’azzardo “il Decano”…


Le regole del gioco - Lucky you

Billie Offer (Drew Barrymore) giunge a Las Vegas con sogni che non hanno nulla a che vedere con le carte. Spera di crearsi una nuova vita come cantante e Las Vegas, con i suoi chilometri e chilometri di piccoli club e ritrovi fumosi, le sembra il luogo giusto per iniziare. Ma quando Billie incontra Huck Cheever (Eric Bana) la sua vita cambia in un modo che non poteva assolutamente prevedere.


007 Casino Royale

Nella sua prima missione da "007", Bond è chiamato a confrontarsi con Le Chiffre, banchiere delle organizzazioni terroristiche mondiali. Per fermarlo e smantellare la rete terroristica a lui collegata, Bond deve battere Le Chiffre in un torneo di poker milionario al Casino Royale. All'agente viene affiancata una bellissima burocrate del Tesoro, Vesper Lynd, incaricata di consegnargli la cifra da giocare e tenerlo d'occhio. Inizialmente infastidito dalla presenza della donna, Bond lotta insieme a lei per sopravvivere ad una serie di attacchi letali sferrati da Le Chiffre e dai suoi scagnozzi. Tra i due si sviluppa una forte attrazione che li condurrà a correre ulteriori pericoli, affrontando esperienze che sconvolgeranno per sempre la vita di Bond.


California split

la storia di amicizia e quindi la rincorsa di un sogno da parte di Bill Denny, giornalista con matrimonio fallito alle spalle interpretato da George Segal, e Charlie Waters, un Elliot Gould che qui è un consumato gambler da sempre alla ricerca della svolta ai tavoli da gioco.

La conoscenza e frequentazione fra i due farà nascere l’idea di vendere tutto per cercare la fortuna nelle case da gioco di Reno, dove Bill è chiamato a giocarsi il denaro di entrambi in una importantissima partita di poker, alla quale peraltro partecipa Amarillo Slim Preston, il quattro volte braccialettato WSOP che nel film veste i panni di se stesso.


Maverick

Brett Maverick (Gibson) è un giocatore d'azzardo che vuole trovare i soldi per iscriversi al campionato di poker più famoso del West. Il campionato si svolge su un battello da fiume e ha un andamento spettacolare e cruento. La sfida finale è fra i migliori giocatori di poker e Telesina: il Commodoro (Coburn), Annabelle (Foster), un messicano e persino il padre di Maverick (Garner). La mano decisiva è il più improbabile intreccio di combinazioni che si possa immaginare: un Poker, una Scala Reale di Cuori e la Scala Reale Massima di Picche che Maverick chiude con un Asso di Picche. Un sorta di Olimpiade picaresca del poker.


La Stangata

La stangata è un film diretto dal regista George Roy Hill. I protagonisti Robert Redford e Paul Newman interpretano due truffatori di professione. Johnny Hooker (Robert Redford) e il suo amico Luther (Robert Earl Jones) sono due truffatori di strada. Dopo aver truffato il corriere di un gangster Luther viene ucciso e Hooker fugge. Desiderando vendetta il giovane chiede aiuto ad un amico del defunto, Gondorff (Paul Newman), uno dei più bravi ed esperti truffatori degli Stati Uniti. Insieme organizzano contro il boss Doyle Lonnegan (Robert Shaw) una "stangata", creando una finta agenzia di scommesse in cui Lonnegan crede di poter vincere grazie a informazioni riservate.


Febbre da cavallo

La storia narra delle peripezie di tre amici alle prese col vizio delle scommesse ippiche: Mandrake (Proietti), indossatore morto di fame; Er Pomata (Montesano), disoccupato, ricco solo di grandi risorse truffaldine e Felice (De Rosa), guardamacchine abusivo.


One last ride

Il gioco d'azzardo – le scommesse sui cavalli in particolare – è la fissazione quasi paranoica di Michael (P. Cupo, anche sceneggiatore) e la disperazione di sua moglie Gina. Quando un cravattaro – in credito di una grossa somma – minaccia la sua famiglia, la situazione degenera nella violenza. Sul tema inesauribile dello strozzinaggio, legato alla passione per il gioco, il film non dice nulla di nuovo, e lo dice male. Molti nomi di origine italiana nel cast e tra i personaggi, ma non si va oltre un pittoresco convenzionale.